Come lavoro

Consulenza psicologica, counseling, sostegno psicologico

La consulenza e il sostegno psicologico sono interventi non terapeutici volti a orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità dell'individuo, promuovendo atteggiamenti attivi e propositivi e stimolando le capacità di scelta. 

Nella consulenza all’individuo, alla coppia e alla famiglia sono generalmente affrontati temi legati a difficoltà temporanee, a disturbi di lieve entità o a disagio nelle relazioni.

 

E' un intervento breve e focalizzato su una specifica difficoltà legata ad un momento di vita.

 

  • difficoltà individuali temporanee;

  • disagio di coppia;

  • difficoltà di rapporto;

  • problematiche psicoeducative;

Il counseling ed il sostegno permettono di sbloccare la persona dalla situazione di stallo e lo fanno mettendo a fuoco aspetti che non erano stati presi in considerazione. Funzionano attraverso il dialogo, l'espressione di emozioni, pensieri, aspettative, la verbalizzazione di fantasie, si esaminano gli strumenti messi in atto fino a quel momento, si esplorano nuove possibilità di pensare e di comportarsi. 

Si risolve in un singolo incontro o in un numero limitato di colloqui.

La psicoterapia

La psicoterapia è una forma di terapia basata sulla parola, sulla relazione e su tecniche psicologiche individuali e di gruppo. Attraverso i colloqui si verifica  un processo di crescita personale che permette all'individuo di raggiungere una maggiore forza e autonomia nella realizzazione delle proprie potenzialità e migliorare la qualità della propria vita. 

 

La psicoterapia infantile

E' una forma di intervento psicologico riservata ai bambini e agli adolescenti. Quando un genitore rileva un problema nel proprio figlio, o perchè se ne accorge lui, o perchè gli viene segnalato dagli insegnanti a scuola, può rivolgersi allo psicologo che farà:

- un colloquio con un genitore, o con entrambe, per capire bene la situazione;

- tre o quattro incontri con il bambino (o l'adolescente), da solo o insieme ai genitori: servono per individuare il problema o il disagio. Il minore può essere visto e sentito solo se entrambe i genitori hanno firmato un consenso scritto.

Generalmente il disagio si risolve nello spazio di questi incontri. Se così non fosse, si imposta un piano di trattamento che consiste in un percorso mirato e specializzato in cui si accoglie il disagio del bambino affinchè venga elaborato. Questo lavoro permette una riduzione, o la scomparsa, dei sintomi e la promozione delle potenzialità creative proprie dell'infanzia. 

Gli strumenti usati nel lavoro con i bambini sono il gioco, il colloquio clinico, il disegno.

 

EMDR

 

Approccio psicoterapeutico per adulti e bambini che permette di elaborare e risolvere ricordi di esperienze traumatiche che stanno alla base di disturbi psicologici attuali del paziente.

Possono essere trattate le seguenti esperienze:

- Traumi di natura occasionale ed eccezionale come incidenti gravi, violenze, terremoti, alluvioni;

- traumi di esperienza frequente e comune quali eventi subiti nell'età dello sviluppo (umiliazioni, bullismo, abbandoni), lutti, malattie, conflitti.

Per capire meglio il funzionamento dell'EMDR potete leggere qui

http://emdr.it/index.php/emdr/

http://www.giselleferretti.it/news/emdr-cose-come-funziona-perche-lho-scelto/